Ebenezer in Israele

Ebenezer ha aperto il suo ufficio di Gerusalemme nel 2006, sotto la supervisione di Shirley Lawrenson, responsabile dell’assistenza agli olim (immigrati). Questo evento è stato epocale, perché in quell’anno Israele era impegnato nella guerra, nel sud del Libano, contro i terroristi dell’Hezbollah e la parte settentrionale del paese subiva continui bombardamenti. Shirley si è recata più volte in quelle zone per provvedere assistenza alle famiglie, anche durante la caduta dei missili.

Lo scopo principale dell’ufficio di Gerusalemme e quello di raggiungere gli ebrei che hanno intrapreso l’aliya e aiutarli a iniziare una nuova vita in Israele. Le tante persone che vengono nel nostro ufficio in cerca di assistenza, sono la prova sia del miracolo del ritorno degli ebrei nella terra promessa, sia della determinazione degli olim a diventare veri cittadini di Israele.

Agli olim viene dato conforto, incoraggiamento e aiuto. Nelle situazioni di emergenza vengono acquistati per loro dei pacchi di cibo, pagate le spese più importanti e risolte le altre necessità.

L’aiuto fornito da Ebenezer comprende il mettere i singoli individui in contatto con i servizi sociali e le altre organizzazioni private che hanno le risorse e l’esperienza necessarie per provvedere aiuto a lungo termine.

Il gruppo di Gerusalemme ha anche l’incarico di accogliere i nuovi arrivati tramite i voli dell’aliya dall’ex Unione Sovietica e da molte altre nazioni, comprese Sudafrica e Regno Unito.